Cosa sono i bulk SMS?

La messaggistica di testo di massa, o “bulk SMS” in inglese, significa inviare un gran numero di messaggi SMS in un breve arco di tempo, o comunque ad un gran numero di destinatari.

Viene utilizzato dalle imprese, dalle società di telecomunicazioni, dalle banche, dalle grandi catene di negozi e supermercati, e sempre più spesso dai servizi online.

partner_setup_banner_image_alt

Perché si usano?

I possibili utilizzi sono molteplici, e vanno dal controllo/riduzione delle frodi (si pensi al “codice di conferma” o di “accesso temporaneo” per i servizi online – come l’autenticazione in due passaggi; o alle notifiche via SMS quando viene addebitato un pagamento sulla nostra carta di credito; e così via) al marketing pubblicitario, ad esempio i negozi di abbigliamento inviano SMS ai propri clienti per avvisarli di promozioni stagionali o svendite; le compagnie di telecomunicazioni inviano un messaggio di “conferma della ricarica avvenuta” (che spesso contiene link per iscriversi a servizi aggiuntivi a pagamento); i cinema, teatri ed altri organizzatori di eventi avvisano della disponibilità di biglietti – e si potrebbe continuare all’infinito.

Come faccio a non riceverli?

Spesso risulta praticamente impossibile richiedere la cancellazione da alcune liste di bulk SMS, ad esempio perché il mittente è nascosto e non accetta risposte, e nel sito web dell’azienda non è presente un modulo di rimozione del proprio numero di telefono.
In questi casi è consigliabile – oltre a bloccare il fastidioso mittente sul proprio smartphone – rivolgersi ad un’associazione dei consumatori, o nei casi più estremi al Garante per la privacy.

…ma allora, perché esistono?

partner_setup_banner_image_alt

La messaggistica di massa viene anche comunemente utilizzata per scopi più positivi e meno invadenti, come avvisi, promemoria – ad esempio Google Calendar invia gratuitamente un SMS per ricordarci di un evento in arrivo – ma anche per scambi di informazioni e comunicazioni (davvero) utili tra personale e clienti, o tra dirigenti e personale, tra azienda e utenti (come gli avvisi di ritardo o cancellazione del proprio volo dalle compagnie aeree).

Insomma, gli “SMS bulk” di per sé sono un ottimo strumento che ha semplificato la vita e le attività di tante persone, ma come tutti i mezzi di comunicazione è purtroppo possibile che se ne faccia un uso distorto.
Chi decide di attivare una campagna pubblicitaria utilizzando questo strumento, dovrebbe essere abbastanza responsabile da fornire sempre informazioni utili agli utenti, e spiegare chiaramente come cancellare l’iscrizione – o perlomeno attivare un auto risponditore con le istruzioni per recedere.

Per saperne di più visita il nostro blog, o naviga la categoria Wikipedia dedicata agli SMS.

Se intendi attivare una campagna di marketing via SMS, dai invece un occhiata agli ultimi codici sconto 😉

 

 

This entry was posted in Blog, Come funziona, Marketing and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *